mercoledì, luglio 18, 2007

Peter Moore Lascia Microsoft

Microsoft ha annunciato che Peter Moore ha rassegnato le proprie dimissioni da corporate vice president della divisione di interactive entertainment dell'azienda. Moore è stato l'uomo simbolo di Xbox e Xbox 360 fin dal 2003, dopo aver lasciato Sega al termine della produzione del Dreamcast. Il futuro di Peter Moore sarà in Electronic Arts come presidente di EA Sports a partire da Settembre, dove riporterà direttamente al CEO di Electronic Arts, John Riccitiello.

Secondo quanto dichiarato dall'ex numero 2 di Microsoft, le dimissioni non hanno nulla a che vedere con i recenti annunci dell'azienda di incrementare il periodo di garanzia di Xbox 360 a 3 anni (con un conseguente esborso stimato di 1,5 miliardi di dollari) nè da altri problemi di business. A quanto pare la motivazione riguarda unicamente la propria famiglia e il desiderio di tornare nella Bay Area della California, ovvero a San Francisco. Le dimissioni sono state rassegnate ben cinque settimane fa, prima dell'E3, quindi.

Da un documento inviato alla SEC (Securities and Exchange Commission), è stato possibile anche visionare il lato economico della dipartita. Electronic Arts ha raggiunto l'accordo con Moore per uno stipendio annuo di 550.000 dollari, a cui si aggiunge un bonus descrezionale a raggiungimento del target che può raggiungere il 75% della paga annua. Inoltre, Moore riceverà una una-tantum di 1,5 milioni di dollari come riconoscimento delle eventuali perdite dovute alle dimissioni da Microsoft.

Nel suo nuovo ruolo, Peter Moore si troverà a confronto con le aziende che fino al giorno prima erano da considerare rivali. Jack Tretton di Sony of America ha già inviato il benvenuto a Moore: "Sono sicuro che [le ottime relazioni con EA] continueranno anche sotto la guida di Peter"

Don Mattrick, ex presidente dei worldwide studios di Electronic Arts, prenderà il posto di Peter Moore in Microsoft. Don Mattrick si era unito a Microsoft lo scorso 30 giugno in qualità di consulente esterno. "E' probabilmente uno delle migliori tre persone sul mercato in termini di esperienza e profondità di conoscenza", ha affermato lo stesso Peter Moore nei confronti di Don Mattrick.

La dipartita di Moore è senza dubbio un duro colpo per Microsoft, in quanto l'ex dirigente aveva saputo coinvolgere come pochi prima stampa e pubblico grazie all'ottimo carisma e alla grande reputazione nel mondo videoludico. A Moore vanno i migliori auguri per la nuova carriera e a Mattrick un caloroso benvenuto. Per ascoltare le parole di Peter Moore direttamente dalla sua bocca, è possibile scaricare l'intervista con Major Nelson da questo indirizzo.

Riferimenti:
[Gamesindustry.biz: Peter Moore resigns from Microsoft]
[Gamesindustry.biz: Move to EA "unrelated" to 360 warranty issue, says Moore]
[Gamesindustry.biz: Sony wishes Moore luck in new role]
[Next-Gen.biz: Peter Moore Leaving MS for EA Sports]

3 commenti:

  1. Prima Ken Kutaragi e ora Peter Moore.
    Magari è finita l'epoca dei pallonari tutti "chiacchiere e distintivo".
    Speriamo che si torni alla sostanza e si abbandonino le diatribe da ragazzini.
    Ho pagato per una console, non me ne frega una cippa di sapere che la ditta che la produce non crede che l'altra possa avere successo, voglio i risultati dalla mia.

    RispondiElimina
  2. "Speriamo che si torni alla sostanza e si abbandonino le diatribe da ragazzini."

    Inutile sperare:
    http://www.gamesindustry.biz/content_page.php?aid=28900

    Partito Moore, se ne fa un altro.
    E in Microsoft arriva un altro cretino che invece di parlare di Xbox, sparla di Sony.
    Che palle!

    RispondiElimina
  3. Sempre più inutile sperare

    http://blog.wired.com/games/2007/09/xbox-uk-boss-wi.html

    RispondiElimina