mercoledì, ottobre 24, 2007

Eventi/ Leader Presenta la Line-up Hardware

Leader ha recentemente presentato la line-up del nuovo hardware in arrivo per la fine del 2007 e l'inizio dell'anno nuovo, inaugurando una nuova stagione che vedrà il distributore varesino impegnato nel rafforzamento del proprio catalogo dei prodotti di terze parti. La politica distributiva di Leader - azienda ormai ventennale nel settore videoludico - mira a entrare nelle realtà di ogni rivenditore, dalla grande distribuzione al piccolo specializzato, grazie a un portafoglio prodotti ampio e con un forte connubio qualità/prezzo. Gli accessori distribuiti da Leader si fregiano di marchi come MadCatz e Saitek nella fascia più alta, ma anche Blaze, Nitho, Speedlink e Revolution, quest'ultimo di proprietà della stessa Leader Spa. A supporto della nuova linea di prodotti vi saranno numerose attività marketing prevalentemente organizzate sui punti vendita, come corner allestiti ad hoc, crowner, espositori, fino ad arrivare a bundle con particolari giochi.

Battezzata Hardware Night, la presentazione della line-up ha dato modo di toccare con mano la maggior parte del catalogo accessori, di cui abbiamo apprezzato la varietà. In linea generale, le console portatili e Wii sono di gran lunga le macchine più supportate, a partire da custodie o pellicole protettive, fino ad arrivare ai classici pacchetti mai-più-senza da portare in viaggio insieme al Nintendo DS o alla PlayStation Portable: caricabatterie da auto, laccetto, custodia per la console, per i giochi e chi più ne ha più ne metta, per intenderci. Interessanti, da questo punto di vista, i ricambi degli Stylus di Revolution, disponibili anche in versioni estensibili per i non più piccini. Per PlayStation Portable Slim, invece, è assolutamente da segnalare il cavo TV di Blaze, che supera di gran lunga quello ufficiale Sony. Il cavo di terze parti, infatti, non solo prevede connessioni component e composito in un unico cavo, ma è proposto anche a un prezzo più competitivo.


Per la console casalinga di Nintendo, invece, gli accessori spaziano dalle custodie per Wii-mote e Nunchuck di MadCatz, ai rivestimenti tematici di Speedlink per giochi come Wii Sports, Cooking Mama e molti altri ancora. Sebbene Speedlink fornisca tali rivestimenti in pacchetti di due o più accessori, il prezzo orientativo oscilla dai 15 ai 25 euro, fascia un po' troppo elevata a nostro avviso per questo genere di add on. Molto interessanti le docking stations sulle quali appoggiare il Wii e i Wii-mote per la ricarica delle batterie; allo stesso scopo, Nitho ha presentato un pacco batterie da 1800mAh per Wii-mote ricaricabile tramite USB. Attenzione all'effetto memoria, però, in quanto la batteria è al Nichel Metal-idrato invece che al Litio.

Naturalmente tutti i produttori hanno messo in mostra i propri pad compatibili, un mercato che riesce a rimanere florido soprattutto in virtù dei prezzi concorrenziali. Abbiamo costatato che la qualità generale è cresciuta rispetto al passato, a partire dai materiali, che generalmente offrono una buona sensazione di solidità. Tralasciando quelle che sono le alternative più convenzionali ai pad ufficiali, i mini pad di Revolution e Mad Catz ci hanno piacevolmente sorpresi. "Mini" poichè le dimensioni sono davvero ridotte, per adattarsi alle mani dei videogiocatori più piccoli.

Immancabili i pad wireless, compatibili con PC e PlayStation 3, anche se nessuno di quelli presentati sfrutta la tecnologia Bluetooth integrata nella console Sony. Per usufruire del pad, infatti, è necessario collegare un modulo Wi-Fi (in dotazione, naturalmente) alla console. Le motivazioni dietro questa scelta, come spiegato da Gian Maria Brega, Marketing e PR Manager di Nitho, sono da ricercare nell'elevato costo della tecnologia Bluetooth, che annullerebbe la competitività economica delle produzioni di terze parti. Saitek, dal canto suo, ha proposto il Cyber Pad per PC, che consente di invertire la leva analogica e la croce direzionale sulla sinistra in modo da adattare la mappatura dei tasti a mo' di Dual Shock o di pad per Xbox.


Chiude la carrellata dei pad il PS3 Arcade Stick" di Nitho, un joystick a otto direzioni e otto tasti in stile coin-op per la console Sony. Il prezzo di circa 30 Euro lo rende più che allettante per gli amanti dei picchiaduro a incontri, ma abbiamo qualche riserva sulla funzionalità a causa dell'elevato gioco del joystick (stranamente è stata adottata una leva analogica).

Fra le periferiche più evolute, il volante con pedali di Nitho si classifica come miglior scelta qualità/prezzo, oltre che per l'azzeccato bundle con l'imminente Need for Speed Pro Street. Di fascia decisamente più alta, abbiamo apprezzato la cloche con pedali e leve per simulatori di volo di Saitek, un controller prettamente orientato ai fan del genere che gioverà sicuramente all'immedesimazione nel volo. Nonostante il costo di diversi biglietti da 100, Leader è decisa a spingere il prodotto anche nei generalisti di elettronica di consumo come Mediaworld, dove si vendono numerosi simulatori di volo. Infine, lasciano ben sperare le cuffie con sistema 5.1 integrato di Speedlink, che sulla carta sembrano incarnare il sistema audio definitivo per i videogiocatori notturni.

Considerate le ultime polemiche circa i videogiochi violenti, Blaze ha prodotto un software di parental lock per PlayStation 2. Il Parental Gamelock si installa sulla memory card, che verrà poi bloccata tramite una sorta di lucchetto sulla console. Il genitore dovrà poi selezionare l'età limite entro la quale permettere l'avvio dei giochi et voilà, niente Grand Theft Auto e simili se non si hanno almeno 16 anni. Il sistema è un po' macchinoso - è necessario inserire il disco di Blaze prima di avviare il gioco vero e proprio -, ma si tratta di una soluzione utile per evitare che contenuti troppo violenti passino inosservati sotto gli occhi dei genitori.

La nuova console Microsoft è la meno supportata nella lista delle compatibilità degli accessori presentati. Sembra che la produzione di hardware di terze parti sia tenuta sotto stretta sorveglianza da parte di Microsoft, che difficilmente concede licenze d'uso delle proprie tecnologie.

Varietà, competitività economica e un pizzico di originalità hanno caratterizzato la line up dell'Hardware Night, a dimostrazione che il mercato è alla continua ricerca di alternative ai prodotti ufficiali che offrano caratteristiche paragonabili al giusto prezzo.

Nessun commento:

Posta un commento