lunedì, novembre 05, 2007

Critiche su PlayStation 3: Parla un ex-Harmonix

Jason Booth, ex componente del team Harmonix, ha pubblicato un commento sul proprio blog circa le differenze fra Xbox 360 e PlayStation 3 puntualizzando come alcuni dei luoghi comuni costruiti intorno a quest'ultima siano senza fondamenta. Gli argomenti passano dalla semplice disputa grafica al Cell, passando per l'immancabile Blu-Ray. Il post è interessante, seppur tecnicamente grossolano, e ha sollevato un gran polverone di commenti che consiglio di leggere (prestando particolare attenzione a quelli di Matthew e Marco Salvi). Per gli amanti della console war sarà il pane quotidiano.

Riferimenti:
[Blog of Booth: PS3 misconceptions and spin]

1 commento:

  1. Dire che è grossolano significa fargli un complimento.
    Stranamente Ubisfot ha ribadito un'altra volta che programmare sulla PS3 non è così difficile.
    Probabilmente Jason Booth trova tutti questi colli di bottiglia perché si ostina a usare tecniche di programmazione che non sono adatte.
    In effetti la sua frase "developers must spend significantly more time and resources getting the PS3 to do what the 360 can already do easily and with a lot less code." si traduce con il solito "sono pigro e non ho voglia di sfruttare la macchina".

    Ho francamente le palle piene di questi programmatori da quattro soldi che da anni affossano l'informatica mondiale con prodotti mediocri che non sfruttano le potenzialità dell'hardware, costringendoci a comprare macchine sempre più potenti e affamate di energia.

    Un bel calcio in culo risolverebbe tanti di questi problemi.

    RispondiElimina