mercoledì, luglio 09, 2008

Xbox 360 Back 2 Life

Nelle varie lezioni di marketing a cui ho assistito mi hanno insegnato che la soddisfazione del cliente non si raggiunge quando si incontrano le aspettative, bensì quando le si superano. Se ti aspetti un determinato risultato e l'azienda lo rispetta non sei "soddisfatto", in quanto ciò è la normalità, o meglio, dovrebbe esserlo.

In seguito al Red Ring of Death, ho spedito la mia Xbox 360 in riparazione. Ecco l'iter:

Giovedì 26/06: contattato il centro assistenza e avviato la pratica di assistenza
Venerdì 27/06: ritiro del pacco da parte di UPS
Martedì 01/07: il pacco arriva al centro di riparazione in Germania
Giovedì 03/07: Microsoft mi informa che la console è stata riparata e consegnata a UPS per il reso
Martedì 08/07: UPS riconsegna il pacco nelle mie mani alle 10:00 in punto

Dalle varie letture in rete e da quanto preventivato dal servizio clienti Xbox, mi aspettavo che l'iter sarebbe durato due o tre settimane dalla spedizione. Ebbene, posso ritenermi del tutto soddisfatto, in quanto in 10 giorni di calendario ho riavuto la console incluso 1 mese di abbonamento Gold a Xbox Live a titolo di "risarcimento" per l'inconveniente.

Mainboard e lettore sostituiti: ora mi auguro solo che la console duri una vita.

1 commento:

  1. Ahahahah... Una vita!!! Ma guarda che è della Microsoft!!! Per ora E' UNA VITA che cercano di fare un sistema operativo che funzioni e non ci riescono, mettiti l'animo in pace per la console!!! Sono solo 'pochi' anni che le fanno...
    :P

    RispondiElimina