venerdì, marzo 12, 2010

Recensione/ Superstars V8 Next Challenge

Torna il campionato Superstars, sempre per mano di Milestone ma con una faccia completamente nuova capace di occultare il passo falso del predecessore

Superstars V8 Next Challenge
Sviluppatore: Milestone
Editore: Black Bean Games
Distributore: Leader
Genere: Corse/Simulazione
Piattaforma: Xbox 360 (disponibile per PC, PlayStation 3)
Titoli correlati: Race Pro (Xbox 360); GRID (PC, PlayStation 3, Xbox 360); Need for Speed: Shift (PC, PlayStation 3, Xbox 360)

Stelle alla riscossa

Il ritorno di Milestone alle quattro ruote è stato archiviato in poco tempo e vedere, in un altrettanto breve lasso di tempo, tanti miglioramenti nella versione rivista e corretta di Superstars V8 è stato sorprendente. In meno di un anno, gli sviluppatori nostrani hanno cambiato motore grafico – un’anteprima di quello che animerà l’atteso SBK X – implementato un nuovo sistema di danni e rivisto la fisica generale delle vetture, miglioramenti non sempre fedeli alle promesse di realismo ma in generale soddisfacenti. Si aggiungono alla lista l’incremento a 16 avversari nelle sfide online, le transizioni da circuito bagnato ad asciutto e l’ormai indispensabile visuale interna, vitale per ideali simulativi.


Superstars V8 Next Challenge acquista spessore e valore, elevandosi da mero “titolo budget” – la licenza stessa da cui prende il titolo è stata sfruttata molto meglio – per inziare la rincorsa ai concorrenti più in voga. La guida rimane ancora a metà fra arcade e simulazione, a seconda degli assist selezionati. Che Milestone propenda per il profilo realistico è evidente dalla qualità e quantità di opzioni di personalizzazione degli attributi dell’auto, dall’assetto regolabile ai rapporti, all’aerodinamica. E’ possibile cucirsi addosso lo stile di guida che meglio ci si addice, venendo a patti con il comportamento nervoso tipico della trazione posteriore delle V8.

Il divertimento è assicurato, sia che si adotti uno stile sportivo (leggasi “scorretto”), sia che ci si attenga alle regole. Aiuta non poco la regolazione dell’intelligenza artificiale su più livelli: basica in quello standard ed estremamente competitiva alle difficoltà più alte, la concorrenza si mostra agguerrita seppur continui a non curarsi della presenza del giocatore. Deludono ancora i danni, sia sul piano visivo dove solo pochi impatti modificano la carrozzeria, sia su quello tecnico, che permette senza particolari penalità di utilizzare le auto avversarie come freno e di fare a sportellate restando impuniti.


Nuove opzioni di gioco fra cui le patenti Superstars provano a rinvigorirne l’impianto in single player, purtroppo ancora il maggior deterrente del titolo Milestone. I contenuti di gioco sono pressochè identici all’anno scorso, con 11 circuiti e poco meno di una ventina di auto, ma soprattutto si sente la mancanza di una reale carriera che dia un senso di progressione. La modalità campionato, con le sue tediose sessioni di prove libere e qualifiche, serve solo a incrementare artificiosamente la longevità di un titolo che si esaurisce in poche ore di gioco. Dopodichè non resta che migliorare il proprio rendimento affrontando i livelli di difficoltà più alti e disattivando gli aiuti alla guida. Vi sarebbe anche la modalità online, ma – come tutti i titoli minori – le lobby non sono molto frequentate.


Nel complesso, Superstars V8 Next Challenge ha ampiamente superato le aspettative, grazie alla sua natura accessibile e al contempo impegnativa da padroneggiare. Come anticipato in apertura di recensione, il comparto grafico è stato rivoluzionato per offrire maggiori dettagli e soprattutto una sensazione di velocità quasi adrenalinica, con una fluidità stabile sui 30 fotogrammi al secondo. Un buon riavvio per una serie che ha finalmente delle solide basi per costruire negli anni un’esperienza di guida di tutto rispetto.

Raffaele Cinquegrana

Aspetti Positivi: buon sistema di guida; veloce e ben realizzato; licenza sfruttata pienamente; intelligenza artificiale combattiva; numerose opzioni di elaborazione
Replay Value: buono. Modalità multiplayer a 16 giocatori
Aspetti Negativi: contenuti molto simili al predecessore; scarso senso di progressione; sistema di danni poco convincente; avversari non curanti del giocatore
In Sintesi: grazie ai numerosi miglioramenti apportati, Superstars V8 Next Challenge riesce a soddisfare i piloti in cerca di sfida, nonostante alcuni frangenti di immaturità

Nessun commento:

Posta un commento