domenica, giugno 27, 2010

Recensione/ Iron Man 2

Il primo episodio è stato uno sfascio ma Sega non demorde e lancia il corrispettivo videoludico del nuovo blockbuster cinematografico. Riuscirà il fascino di ferro di Robert Downey Jr. a rendere altrettanto bene in versione poligonale?

Iron Man 2
Sviluppatore: Sega Studios San Francisco
Editore: Sega
Distributore: Halifax
Genere: Azione
Piattaforma: Xbox 360 (disponibile per PC, PlayStation 3, Wii, PlayStation Portable, Nintendo DS)
Titoli correlati: Marvel: La Grande Alleanza 2 (PlayStation 3, Xbox 360); X-Men le Origini: Wolverine (PlayStation 3, Xbox 360); Batman Arkham Asylum (PC, PlayStation 3, Xbox 360)

Ferro battuto

Il fatto che lo studio interno di Sega responsabile per lo sviluppo di Iron Man 2 sia stato chiuso un paio di settimane prima del lancio dello stesso è sintomatico. Probabilmente in casa Sega erano già consci della qualità del prodotto e hanno così messo la parola fine prima di procurare danni ad altri franchise. Perchè Iron Man 2 è davvero insulso, retrogrado e inutile. Insulso, a causa del gameplay così ripetitivo che permette di completare il gioco premendo continuamente gli stessi tre tasti - arma di sinistra, arma di destra e contrattacco - con l'unica attenzione di bloccare la mira sul prossimo bersaglio. Retrogrado, visto che dal punto di vista tecnico non va al di là della generazione passata, portandosi appresso problemi di definizione, pop-up, fluidità e pure un doppiaggio italiano pessimo e fuori sincrono. Inutile, perchè nonostante quanto affermi il retro della copertina, aggiunge veramente poco alla vicenda di Iron Man e poco ci azzecca con il film al cinema.


Insomma, un fallimento sotto tutti i punti di vista. Poco accattivante nonostante il sistema di upgrade, complesso e poco chiaro, e le varie armature selezionabili fin dal principio. La possibilità di utilizzare War Machine aggiunge ben poco alla già scialba azione di gioco, la cui massima varietà contempla missioni di volo, di scorta e combattimenti contro boss di fine livello. Almeno, è un supplizio a breve termine: in meno di 4 ore si arriva alla parola fine e questo sì che è un punto positivo.

Raffaele Cinquegrana

Aspetti Positivi: si completa in meno di quattro ore
Replay Value: pessimo. Alcuni obiettivi richiedono passate di gioco multiple, ma non ne vale la pena
Aspetti Negativi: ripetitivo fin dai primi minuti; meccanica di gioco scialba; realizzazione tecnica blanda
In Sintesi: Iron Man 2 è una delusione completa, capace di fregiarsi solo del nome di richiamo che porta

Nessun commento:

Posta un commento