martedì, novembre 02, 2010

Recensione/ DJ Hero 2

E' ora di spolverare il deck da DJ e mettersi nuovamente dietro ai piatti per movimentare la serata. FreeStyleGames raffina la formula per trasformare ciascuno di noi in una star dedita al vinile, armata di crossfader e scratch.

DJ Hero 2
Sviluppatore: FreeStyleGames
Editore: Activision
Distributore: Activision
Genere: Musicale
Piattaforma: Xbox 360 (disponibile per PlayStation 3 e Wii)
Titoli correlati: DJ Hero (PlayStation 3, Xbox 360, Wii); Guitar Hero: Warriors of Rock (PlayStation 3, Xbox 360, Wii); Rock Band 3 (PlayStation 3, Xbox 360)

Pimp behind the wheels 2

L'anima che rende un DJ davvero unico non è la tecnica nuda e cruda bensì la creatività, ingrediente necessario per trasformare l'unione di due brani in qualcosa di memorabile e che diviene finalmente protagonista nella nuova iterazione di DJ Hero. Rimanendo fedele al proprio nome, FreeStyleGames ha introdotto nel gameplay nuove sezioni freestyle in cui dare spazio al proprio estro. Ci si può sbizzarrire per decine di secondi con il crossfader per passare da una traccia all'altra seguendo il proprio istinto musicale, oppure scatenarsi con scratch veramente personalizzati fuggendo da quelli pre-registrati che avevano segnato un passo falso per il primo episodio. I campioni musicali sono ora contestualizzati in base al mix che si sta suonando e risultano meglio integrati nella selezione sonora. Usare queste tre sezioni freestyle a tempo garantisce una migliore valutazione finale, ma il solo fatto di poter creare qualcosa di personale è fonte di grande soddisfazione.

Con le sezioni freestyle DJ Hero 2 raggiunge nuovi traguardi per quanto riguarda la verosimiglianza dell'esperienza di gioco, costruendo sulle solide basi del rhythm game un titolo capace di coinvolgere fin dai primi scratch. Non tutti i brani elargiscono l'opportunità di mettersi in mostra con il freestyle in quantità - talvolta si è limitati ai suoni campionati oppure a qualche scratch - ma è indubbio che quando si presenta l'occasione l'eccitazione sale esponenzialmente. Lo scratch freestyle è particolarmente curato e permette non solo di ottenere suoni diversi a seconda di quanto velocemente e dove si ruota il piatto, ma anche di decidere quando scratchare e se effettuare brevi stacchi lasciando il tasto corrispondente alla traccia.


Più maturo e consapevole di se stesso, DJ Hero 2 tralascia i duetti con chitarra per offrire una lunga lista di opzioni multiplayer per due piatti DJ che espandono considerevolmente la longevità. Per dimostrare di essere i migliori sulla piazza ci si può cimentare in battaglie classiche a suon di punti - in cui si deve bruciare sul tempo l'avversario per aggiudicarsi le sezioni freestyle - ma anche in Checkpoint - dove ciascuna sezione con il maggior numero di eventi suonati correttamente garantisce un punto -, in Sequenza - dove contano gli eventi suonati consecutivamente - e in Accumulatore, dove si guadagnano punti solo dopo aver completato alcune sezioni predefinite. Chiudono il pacchetto multiplayer le battaglie DJ, dove un giocatore deve ripetere le sequenze dell'avversario, e la modalità Party presa in prestito da guitar Hero, così come la possibilità di unirsi al gruppo con un microfono in qualità di cantante. La competizione online si basa su meccaniche simili ed è particolarmente ben integrata la possibilità di inviare sfide agli amici e di visualizzare direttamente nel gioco i record degli avversari. L'unico appunto che ci sentiamo di muovere è la possibilità offerta ai giocatori di scegliere livelli di difficoltà differenti che di fatto avvantaggia i giocatori esperti nelle modalità a punti.


Tante opzioni di gioco per oltre 80 mix che vedono scendere in campo DJ come Guetta, RZA e Deadmau5 e artisti come Dr. Dre, Snoop Dogg e Kanye West sul fronte hip-hop e Lady Gaga e Rihanna su quello pop. Manca gran parte del DNA techno che aveva caratterizzato il primo episodio (fatta eccezione per un paio di brani di Prodigy e Daft Punk) in favore di sonorità più orecchiabili, ma non deve essere visto come un'apertura gratuita al pubblico "casual": i mix riescono a rendere il massimo con pressochè tutte le tracce, anche quando rivisitano i grandi classici dei Jackson 5 e di Chic. Naturalmente non manca l'Emporio dove acquistare nuovi brani (anche se in sede di recensione è disponibile un solo pacchetto con tre mix per 640 Microsoft Points), mentre non è prevista al momento l'importazione dei brani da DJ Hero.


In single player la modalità Impero costituisce un valido campo di addestramento caratterizzato da un perfetto bilanciamento della difficoltà, dove i livelli superiori aggiungono nuove mosse che vanno dagli scratch monodirezionali ai picchi crossfade per i più veloci. La campagna in singolo è ben strutturata e godibile, anche se l'ossatura non va al di là del tour mondiale in cui sbloccare i mix accumulando stelle. La possibilità di conquistare piatti DJ con poteri speciali - moltiplicatore X5, maggior durata per l'Euforia (leggasi Star Power) e via discorrendo - da portare online aggiunge un pizzico di verve alla formula che però continua a tralasciare un valido editor del proprio personaggio, limitato a qualche accessorio e variante di abiti oppure alla selezione del proprio avatar.


Fatta eccezione per il fattore "novità", DJ Hero 2 supera sotto tutti gli aspetti il capostipite e cattura con maggior cura gli aspetti creativi dell'esperienza di mixare e scratchare su brani riempipista, corredandola con opzioni multiplayer appassionanti. Ci sono ancora ampi margini di miglioramento - la possibilità di creare i mix all 100% sarebbe impagabile e l'assenza di una vero e proprio editor del personaggio si fa sentire - ma in ogni caso non possiamo fare altro che applaudire FreeStyleGames per il lavoro svolto e continuare a muovere la testa al ritmo del prossimo mix.

Raffaele Cinquegrana

Aspetti Positivi: nuove sezioni freestyle; selezione musicale stilosa; moltissime modalità multiplayer; difficoltà ben calibrata; sistema di gioco accattivante; sezioni canore
Replay Value: ottimo. Multiplayer online e offline in tutte le salse
Aspetti Negativi: creatività del DJ ancora non sfruttata al 100%; personalizzazione del DJ limitata; alcuni sbilanciamenti in multiplayer
In Sintesi: DJ Hero 2 si avvicina ancora di più alla "simulazione" di DJ, in un titolo appagante e intrigante per tutti gli appassionati. C'è ancora spazio per crescere, ma ciò non sminuisce il risultato complessivo che raggiunge livelli entusiasmanti

Nessun commento:

Posta un commento