domenica, febbraio 13, 2011

Recensione/ Test Drive Unlimited 2

Due isole da esplorare, nuovi amici da conoscere, case e auto da collezionare e naturalmente competizioni da vincere. Dopo quattro anni Eden Games torna con una nuova visione dei titoli di corse dove i confini di gioco si espandono ulteriormente.

Test Drive Unlimited 2
Sviluppatore: Eden Games
Editore: Atari
Distributore: Namco Bandai Games
Genere: Corse
Piattaforma: Xbox 360 (disponibile per PC e PlayStation 3)
Titoli correlati: Test Drive Unlimited (PC, Xbox 360); Burnout Paradise (PlayStation 3, Xbox 360); FUEL (PC, PlayStation 3, Xbox 360)

Inno al vagabondaggio

Il contachilometri della Delta integrale - rigorosamente acquistata sul mercato dell'usato per risparmiare - segna oltre 100Km dopo aver viaggiato per diverse ore (fittizie) sulle strade di Ibiza. Ho visto calare la notte e ho continuato a viaggiare sotto il manto stellato per poi giungere in riva al mare dopo aver attraversato le colline su una strada sterrata. Ho visto l'alba, scattato una foto al panorama per soddisfare la richiesta di un negoziante locale e poi ho proseguito il mio vagabondaggio senza preoccuparmi di mangiare nè dormire. Fortunatamente l'avatar non ha di questi bisogni, ma può essere vestito come meglio credo visitando i negozi sparsi per la città e perfino portato dal chirurgo estetico per cambiarne i connotati. A un certo punto ha iniziato a piovere. Sempre più forte, finchè un temporale si è scatenato in tutta la sua potenza: ho spento la radio - che non trasmette mai musica di qualità, qui a Ibiza - perchè non c'è niente di meglio che guidare al riparo nella propria auto sotto la pioggia battente.


Approfittando del maltempo ho ingaggiato un avversario che si trovava online nella mia istanza di gioco in una gara punto-punto, sempre sotto la tempesta. Non mi ricordo se ho vinto o perso, ma non importa, il mio conto in banca al massimo si sarebbe alleggerito di 1.000 dollari che avrei potuto recuperare con qualche lavoretto assegnato dagli abitanti del luogo. Nel frattempo ha smesso di piovere, la mia Delta rossa si riflette sull'asfalto e si avvicina nuovamente l'imbrunire. Ed è allora che realizzo di aver girato per ore - reali questa volta - senza praticamente passare due volte dallo stesso punto.


Unico esemplare del genere Massively Open Online Racing, Test Drive Unlimited 2 è davvero così illimitato come lascia intendere il titolo, soprattutto considerando che Ibiza è solo una delle due isole a disposizione. Arrivati al livello 10, infatti, si apre l'aeroporto per trasferirsi a Oahu, nelle Hawaii, dove ci attendono altri chilometri e chilometri di strade, nuovi bolidi, negozi, punti di interesse e soprattutto sfide. Il nuovo lavoro di Eden Games non è un cambio radicale di marcia rispetto al primo episodio, ma ne rappresenta l'evoluzione sotto diversi aspetti. Il più importante è sicuramente quello del livellamento del proprio personaggio, costruito su quattro aspetti fondamentali: esplorazione, competizione, collezione e sociale. Al di là delle ovvietà, ciascuno di essi include obiettivi e sotto-obiettivi che rendono l'esperienza di gioco interessante e personalizzabile.


La possibilità di scoprire nuovi percorsi, rottami nascosti e nuovi punti di interesse come negozi, concessionari e zone panoramiche da fotografare rende l'esplorazione delle due isole una componente fondamentale dell'esperienza di gioco in singolo. Oltre ai campionati che portano avanti la vicenda principale - del tutto trascurabile a dire il vero - l'elemento competizione comprende gare secche iniziate lampeggiando agli avversari e stabilendo la posta in gioco, ma anche creando le proprie sfide con un editor eccellente. I partecipanti pagano una quota di partecipazione e, alla chiusura della competizione che può anche durare giorni alla stregua di un'asta eBay, il vincitore incassa il montepremi. Con la mole di negozi e concessionari è facile collezionare capi di abbigliamento e auto di ogni tipo, ma Test Drive Unlimited 2 si spinge alla compravendita di case e alla loro personalizzazione con MyTDUHouse - simile a PlayStation Home ma non altrettanto profondo -, per poi invitare gli amici e sfoggiare le proprie ricchezze grazie alla rinnovata visuale in terza persona. Infine, la componente di community permette di unirsi in club per sfidare altri gruppi di avversari, darsi appuntamento in pista e scambiarsi messaggi, rendendo il mondo semi-persistente alle spalle ancora più interessante.


L'esperienza su cui si basa Test Drive Unlimited 2 è infatti sempre live: tutti i giocatori vivono nel medesimo ambiente caratterizzato, per esempio, dalle stesse variazioni climatiche e dove è possibile incontrare giocatori che entrano ed escono dalla propria istanza in qualunque momento. Il sistema non è ancora perfetto - capita che alcune auto scompaiano senza apparente motivo - ma rappresenta un punto di partenza più che buono per un nuovo concetto di gare online. A tutto ciò si aggiunge una quantità di contenuti ragguardevole, fra centinaia di missioni secondarie da portare a termine, campionati suddivisi in classi - auto sportive, fuoristrada e classiche - e una serie di opzioni multiplayer fra cui le modalità "Segui il leader" e "Guardia e ladro". La componente online funziona a dovere e, nonostante il menu non sia sempre intuitivo, le conessioni si sono rivelate nella maggior parte dei casi affidabili e stabili.


Non tutta l'esperienza di gioco è però idilliaca, in quanto Test Drive Unlimited 2 chiede al giocatore di scendere a compromessi in ambiti non propriamente trascurabili. In primis troviamo un motore di gioco che da un lato disegna ambienti aperti particolareggiati e con abbondanza di effetti - spettacolari come abbiamo anticipato sono i cambiamenti climatici e il ciclo giorno e notte - ma dall'altro cede parecchi punti in termini di fluidità. Una volta entrati in città si passa dai quasi 30 fotogrammi al secondo della periferia a meno di 20, con palesi scatti che rendono la guida molto meno piacevole. Troviamo inoltre un modello di guida su strada molto particolare, che richiede parecchia attenzione nel dosaggio di acceleratore e freno ma che si scontra con un comportamento nervoso ed esagerato (quasi arcade) delle auto, soprattutto quelle di classe inferiore. Decisamente più appagante il comportamento sullo sterrato, dove per assurdo una Golf risulta più stabile che su strada.


Trattandosi di un gioco di corse, sembra quasi imperdonabile che Eden Games abbia trascurato gli elementi basilari dei titoli di guida per realizzare un progetto così ambizioso. Eppure, con un po' di perseveranza ci si trova a dare loro ragione, ad apprezzare quanto Test Drive Unlimited 2 ha da offrire senza curarsi più di tanto dei difetti tecnici, delle texture non sempre all'altezza, oppure del modello di guida migliorabile. E immediatamente ci si trova proiettati in un mondo a quattro ruote in cui sbizzarrirsi con la mole di contenuti a disposizione, oppure dove farsi semplicemente rapire dagli scenari evocativi di rara bellezza, guidando senza meta per ore - virtuali e reali - alla ricerca di un punto panoramico o solo per accumulare soldi facendo il pelo alle altre vetture. Non è di certo un amore a prima vista, ma quando scoppia è di quelli che durano a lungo.

Raffaele Cinquegrana

Aspetti Positivi: due isole vastissime da esplorare; sistema di progressione accattivante; innumerevoli sfide; componente social; variazioni climatiche e avvicendamento di giorno e notte
Replay Value: ottimo. Centinaia di sfide in singolo e opzioni multiplayer complete
Aspetti Negativi: fluidità incostante, soprattutto in città; modello di guida migliorabile; alcuni problemi nel multiplayer; menu non sempre intuitivo
In Sintesi: Nonostante il potenziale non sia sempre sfruttato a dovere, Test Drive Unlimited 2 offre un'esperienza di gioco unica nel suo genere

Nessun commento:

Posta un commento