mercoledì, maggio 18, 2011

Recensione/ Deathsmiles Deluxe Edition

Per tutti coloro che quando pensano a uno sparatutto non pensano a un FPS ma a uno shoot'em up, ecco arrivare una delle ultime fatiche di Cave, sviluppatore proficuo di un genere da molti dimenticato ma che trova sempre qualche asso nella manica per farsi apprezzare

Deathsmiles Deluxe Edition
Sviluppatore: Cave
Editore: Rising Star Games
Distributore: Shardan
Genere: Shoot'em up
Piattaforma: Xbox 360
Titoli correlati: Ikaruga (Dreamcast, Xbox 360); R-Type (Arcade); Thunderforce V (PlayStation 2)

Quando gli shoot'em up dominavano la terra

Fra i massimi esponenti del sottogenere “bullet hell” – shoot’em up a scorrimento in cui lo schermo si riempie letteralmente di proiettili fra cui destreggiarsi – Cave è uno sviluppatore di culto in Giappone ma pressochè sconosciuto per le nuove generazioni occidentali. E’ quindi un piccolo miracolo che Deathsmiles sia giunto in Europa per mano di Rising Star Games, considerata la scarsa popolarità degli shoot’em up e i due anni di ritardo sull'edizione nipponica. Caratterizzato da una grafica completamente in 2D con donzelle in stile anime, Deathsmiles è sì uno sparatutto a scorrimento orizzontale, ma anche una grande corsa al punteggio più alto. Non a caso, ciascun nemico lascia cadere oggetti che fanno crescere vorticosamente il punteggio totale.


Tali oggetti accrescono il contatore del power up che, una volta raggiunti i 1000, permette di incrementare per un limitato periodo la propria potenza di fuoco. Oppure, nel pieno spirito capitalista, è possibile tenerli da parte per conquistare ulteriori punti bonus. Una meccanica di gioco che ne compensa in larga parte la brevità - solo 7 episodi con pochi passaggi memorabili che si completano in poco più di 30 minuti continuando all'infinito - e che garantisce a Deathsmiles un elevato grado di rigiocabilità. Sempre che si sia appassionati del genere, altrimenti rischia di finire accantonato a tempo di record.


Ma è palese che il titolo Cave e le sue numerose chicche si rivolgono agli appassionati. Non solo la Deluxe Edition comprende una versione con grafica migliorata per Xbox 360 - davvero niente male - e quella originale arcade, ma anche due versioni alternative del gioco. La versione 1.1 apporta alcune modifiche al gameplay – i power up attivabili con soli 500 oggetti, un sistema di controllo differente e la possibilità di comandare lo spirito che affianca il personaggio con lo stick analogico destro – mentre la Mega Black Label aggiunge un personaggio giocabile, Sakura, uno stage bonus e il livello di difficoltà 999. Non che la formula cambi radicalmente, ma l’insieme costituisce un pacchetto che dimostra la cura con cui è stato confezionato. Il CD audio con la colonna sonora, il CD con materiale da usare sul PC e un manuale approfondito con i retroscena sulla vicenda, sui personaggi e alcuni consigli sulle tecniche da adottare lo rendono ancora più interessante, anche se il prezzo di circa 40 euro potrebbe essere un deterrente piuttosto gravoso.


Al di là della Deluxe Edition, Deathsmiles è uno sparatutto articolato a cui non mancano boss di fine livello enormi e diverse finezze, fra cui spiccano le quattro eroine con caratteristiche di attacco differenti, la possibilità di ottenere bonus superiori distruggendo i nemici con colpi particolari o di sparare sia a destra sia a sinistra. L'inferno di proiettili che si scatena sullo schermo raggiunge livelli incredibili alla massima difficoltà, ma la collisione impeccabile e i (voluti?) rallentamenti rendono la sopravvivenza una questione di mera abilità. I finali alternativi spingono a completare la storia almeno due volte per personaggio contribuendo a tenere alto l'interesse nel tempo e c'è anche il co-op online, anche se durante la prova è stato impossibile trovare un compagno di ventura. Eppure Deathsmiles merita l'attenzione di chiunque sia cresciuto a pane e shoot'em up non solo in quanto merce rara, ma per la grande capacità di intrigare anche nei tempi moderni.

Raffaele Cinquegrana

Aspetti Positivi: meccanica di gioco interessante; frenetico e intrigante; ben realizzato; diverse versioni e bonus in un unico pacchetto
Replay Value: buono. Finali multipli e l'eterna corsa all'high score
Aspetti Negativi: livelli brevi; pochi passaggi memorabili; prezzo piuttosto alto; possibilità di continuare all'infinito
In Sintesi: Deathsmiles Deluxe Edition solletica il palato degli appassionati degli shoot'em up con una meccanica di gioco intrigante e frenetica

Nessun commento:

Posta un commento